Un cocomero tondo, tondo, che voleva essere il più gustoso del mondo!

L’estate è nel pieno della sua attività, il Sole splende alto e gli incarnati si colorano di bronzo. È difficile stilare un vademecum di come affrontare la calura estiva: bere molto, stare in casa nelle ore più calde e indossare indumenti comodi e traspiranti non sono le uniche raccomandazioni per vivere al meglio questa estate. Bisogna, infatti, mangiare molta frutta, soprattutto se di stagione, come l’anguria, “volgarmente” detta “cocomero” o, nel Meridione, “mellone d’acqua”: un frutto che disseta e depura, contando solo 20 calorie per 100 grammi. Ma attenzione, secondo studi recenti, l’anguria, se mangiata in grandi dosi, possiede proprietà simili al viagra, grazie a un amminoacido vaso-dilatatore. Oltre a queste funzioni curiose e bizzarre, il cocomero è anche al centro di gustose ricette estive, studiate anche per chi, in linea con le nuove tendenze alimentari, ha messo uno stop a prodotti animali o da essi derivanti. Oggi, dunque, vi proponiamo una ricetta presa dal web, il “Gelo di anguria Veg”, da consumare da soli, insieme agli amici o al termine di una cenetta romantica con il vostro partner.

Ingredienti per due persone:

  • 350  g di succo di anguria;
  • 25 g di maizena;
  • succo di limone;
  • qualche foglia di erba Luigia o cedrina;
  • panna di riso bio;
  • succo d’agave a piacere.

Il primo step di preparazione è quello di tagliare a cubetti il cocomero, per poi inserirlo nell’estrattore o nella centrifuga. Mettete il succo estrapolato in un pentolino, aggiungendo qualche goccia di limone e qualche foglia di erba Luigia; inserite lo sciroppo d’agave, scaldando il composto lentamente. Mettete poi la maizena, avendo premura, girando con un frustino, di non formare grumi, sino a quando il composto non sarà diventato cremoso. Togliete dall’aggregato le foglie di erba Luigia e trasferitelo in due bicchieri, che dovranno essere messi in frigo almeno due ore prima del consumo. Servite il Gelo di anguria Veg insieme a della panna vegetale, per un dessert gustoso e fresco.

Federica Troiani

Sharing

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*